Cambio di stagione e salute. Come combattere il “mal di primavera”

Consigli per una primavera in salute
C’è chi lo chiama “mal di primavera”, quella sensazione di malessere generale che molte persone provano con l’arrivo della bella stagione. In questo periodo, qui nella nostra clinica chiropratica, sono tanti i pazienti che lamentano stanchezza cronica e irritabilità, si sentono privi di energie, non riescono a dormire bene e a concentrarsi, sono sempre affaticati e a volte anche inappetenti. A tutto questo si aggiungono magari mal di testa, mal di schiena e sintomi da raffreddamento.

Insomma, più che la stagione della rinascita, per molte persone la primavera rappresenta il risveglio di malanni e acciacchi! Probabilmente ti stai chiedendo quali siano i motivi. Be’, è semplice: il nostro organismo deve adattarsi ai cambiamenti (variazioni delle temperature, giornate che si allungano, ecc…) e a volte fa un po’ di fatica prima di trovare il giusto equilibrio. Ma non si può far nulla per contrastare questi effetti? Certo che sì! In questo articolo troverai tanti consigli per vivere la primavera in salute.

1. Tieni lontano lo stress

Nei cambi di stagione più che mai dobbiamo cercare di tenere sotto controllo lo stress. Per cui, ecco un elenco di consigli per te:

  • rivedi la tua agenda e rimanda a un altro momento tutto ciò che non necessita di essere assolto nell’immediato e le questioni più impegnative;
  • organizza le tue giornate con delle liste delle cose da fare, ma non riempire queste liste con mille compiti: dedicati solo alle cose importanti o urgenti e, soprattutto, impara a delegare;
  • clima permettendo, vai a fare passeggiate di almeno 30 minuti ogni giorno, se possibile in mezzo al verde: questo ti permetterà di allentare la tensione e aiuterà il tuo organismo a produrre endorfine, sostanze che fanno bene all’umore;
  • crea le condizioni ideali per riposare bene: cena presto e tieniti leggero; non lavorare o fare faccende domestiche prima di andare a letto; dopo cena preferisci un’attività rilassante ed evita di stare per tutto il tempo davanti al computer o allo smartphone; non addormentarti sul divano; cerca di andare a dormire e svegliarti a orari regolari.

2. Sostieni il tuo organismo con la giusta alimentazione e con l’idratazione

Il cibo sano e l’acqua sono come sempre i migliori alleati del nostro organismo. Per rinforzare le nostre difese immunitarie e, in generale, per avere più energia, dobbiamo stare attenti a ciò che mangiamo e non dimenticarci di bere tanta acqua. Qui ti diamo alcune indicazioni utili:

  • fai scorta di vitamina A (olio di fegato di merluzzo, ottima fonte anche di vitamina D*), vitamina C (agrumi, kiwi e fragole), vitamina B1 (legumi), probiotici (yogurt), fibre (cereali integrali);
  • metti un limite agli zuccheri raffinati e ai grassi saturi, quindi evita dolci e salumi in primis, che gravano sul sistema digestivo e quindi portano stanchezza;
  • bevi acqua durante tutto il giorno, non solo quando hai sete. Ricorda che anche una lieve disidratazione ha effetti negativi su corpo e mente.

3. Passa dal tuo chiropratico per un check-up

Come ti dicevamo all’inizio dell’articolo, in questo periodo dell’anno la nostra clinica è un viavai di gente con la cosiddetta “sindrome di primavera”. Con il nostro metodo andiamo a capire quali sono le cause dei sintomi che i pazienti riferiscono e, una volta individuate, effettuiamo trattamenti mirati per eliminarle.

Molto spesso in questi casi è necessario agire sulla ghiandola pineale (o epifisi), una ghiandola endocrina che si trova nel nostro cervello. Lo facciamo attraverso tecniche specifiche derivanti dalla kinesiologia applicata, la tecnica sacro-occipitale e la Total Body Modification.

Qui preferiamo non addentrarci nei dettagli “tecnici”. Quello che devi sapere è che questi trattamenti vanno a stimolare la ghiandola pineale, la cui importantissima funzione è produrre melatonina, l’ormone che favorisce il sonno. I cambiamenti in atto con l’arrivo della primavera, infatti, possono influire sul corretto funzionamento di questa ghiandola; di conseguenza il sonno sarà disturbato e si avranno meno energie.

Con la chiropratica andiamo quindi a ristabilire l’equilibrio.

Speriamo che le informazioni che hai letto qui possano esserti d’aiuto e ti auguriamo una meravigliosa primavera!

*Ricorda che per produrre vitamina D non c’è niente di meglio dell’esposizione al sole.

Comments

  1. Grazie..

Speak Your Mind

*