Dolore al ginocchio da osteoartrite. Chiropratica e altri rimedi

dolore al ginocchio osteoartrite

Contro il dolore da osteoartrite al ginocchio hai già provato vari rimedi ma non hanno funzionato? Sappiamo quanto la cosa ti renda frustrato: la gonalgia può essere debilitante e incidere sulla qualità della tua vita. E sappiamo anche che forse stai pensando di ricorrere alla chirurgia. Ma prima di arrivare agli “estremi rimedi”, potresti valutare un approccio di tipo conservativo e non invasivo, come la chiropratica.

La chiropratica, infatti, può rivelarsi davvero efficace per mitigare i sintomi dell’osteoartrite al ginocchio. A confermarlo è lo studio intitolato “The effect of a manual therapy knee protocol on osteoarthritic knee pain: a randomised controlled trial”, pubblicato nel 2008 sulla rivista scientifica “The Journal of the Canadian Chiropractic Association”.

Qui vogliamo condividere con te i risultati a cui è giunta questa ricerca e darti consigli e informazioni utili.

I benefici provati della chiropratica sull’osteoartrite dolorosa del ginocchio

L’obiettivo dello studio appena menzionato era quello di comprendere se un protocollo terapeutico basato sulle manipolazioni potesse portare sollievo a pazienti sofferenti a causa dell’osteoartrite alle ginocchia.

Sono state prese in esame persone tra i 47 e i 70 anni, che tra loro non mostravano importanti differenze circa l’intensità del dolore avvertito. Un gruppo è stato sottoposto al protocollo Macquarie Injury Management Group, basato su tecniche manipolative; l’altro gruppo è passato da un contatto manuale “non-forceful” (non forte) a una terapia interferenziale, un tipo di elettroterapia.

Dopo 2 settimane di trattamento, i partecipanti sono stati intervistati per valutare i risultati raggiunti.

Bene, il gruppo che è stato trattato con il protocollo MIMG ha riportato significativi benefici rispetto all’altro gruppo, tra cui:

  • diminuzione del dolore;
  • riduzione dei sintomi come il crepitio al ginocchio;
  • miglioramento della mobilità;
  • miglioramento nello svolgimento di attività generali.

Sorprendente, vero?

Vogliamo però aggiungere due importanti considerazioni.

1. Le ginocchia sono le vittime della situazione e solo raramente costituiscono la causa prima. Spesso, nei nostri pazienti, abbiamo trovato vari squilibri posturali (bacino asimmetrico, caviglie asimmetriche e/o rigide o lasse, a causa di vecchie slogature che sono state mal gestite, patologie degenerative alle strutture molli delle ginocchia come meniscopatie, lesione a legamenti crociati o collaterali).

2. Con il protocollo usato nella ricerca in questione (Macquarie Injury Management Group), gli studiosi si sono limitati a valutare solo l’aspetto strutturale. Nella nostra clinica chiropratica, usando il Metodo Sanrocco – frutto di studio ed esperienza sul campo, anche in ambito sportivo –, siamo in grado di affrontare altri aspetti, che riteniamo fondamentali. Infatti, facciamo riferimento al Triangolo della Salute, che riguarda non solo l’aspetto strutturale, ma anche quello chimico ed emotivo. Questo perché nel corso degli anni abbiamo scoperto che, lavorando in modo simultaneo su tutti e 3 questi aspetti, si ottiene un recupero più veloce e duraturo nel tempo.

Fatte queste considerazioni, vogliamo indicarti alcune cose che si possono fare per rallentare la degenerazione della cartilagine dovuta all’osteoartrite e ridurre il dolore. Vediamole.

Esercizi contro la gonalgia da osteoartrite

Probabilmente ti sei chiesto se ci sono esercizi che ti possono aiutare contro il dolore. Sì, ce ne sono, ma vanno fatti con le dovute accortezze.

Prima di tutto è bene sottolineare che il movimento aiuta solo se è contenuto; bisogna stare attenti a non sforzare le parti del ginocchio in difficoltà. È sempre meglio, comunque, chiedere consiglio al tuo chiropratico.

In linea generale, possiamo dirti che corsa e podismo sono esclusi, perché andrebbero ad acuire l’infiammazione.

Esercizi tipo squat, durante i quali si usa il peso del corpo, sono molto più indicati, ma solo se vengono eseguiti in maniera corretta e adeguata alla problematica specifica.

Occhio all’alimentazione

Il cibo, ormai lo sappiamo, influenza, in modo positivo o negativo, il nostro benessere, ancor più se c’è un problema in corso. Se soffri di osteoartrite devi evitare tutti quegli alimenti che vanno a infiammare i tessuti molli, compresa la cartilagine, che, come sai, è la vittima principale di questa patologia osteoarticolare.

Qui te ne elenchiamo alcuni: pasta (e più in generale prodotti che contengono glutine), latticini, zucchero, pomodori, peperoni, melanzane, patate, limoni e arance fuori stagione, etc.

La prevenzione come primo rimedio
La prevenzione può far molto contro l’osteoartrite: movimento e alimentazione adeguati, uniti a controlli periodici dal chiropratico – che manterranno il tuo sistema in equilibrio – ti aiuteranno a tenere lontano il dolore, molto più delle “soluzioni-tampone”.

Vuoi saperne di più sugli effetti della chiropratica sull’osteoartrite del ginocchio? Contattaci, saremo felici di rispondere alle tue domande.

Speak Your Mind

*