La connessione tra ghiandola pineale, disturbi del sonno e disturbi da cambio di stagione

Disturbi da cambio di stagione e ghiandola pineale
Mentre scriviamo, l’inverno sta dando i suoi ultimi colpi prima di cedere (speriamo!) il passo alla primavera. Tra poco, quindi, inizierai a organizzare il cambio stagione del tuo guardaroba. Qui alla clinica chiropratica Sanrocco, invece, ci stiamo già organizzando per accogliere tutte le persone che soffrono di disturbi da cambio di stagione, e in questo periodo inizieranno a sentirsi stanchi, irritabili e doloranti.

La colpa potrebbe essere della ghiandola pineale…

Ghiandola pineale: cos’è? Ecco la sua carta d’identità

Eviteremo di farti una lunga e complicata lezione di anatomia. Facciamo solo un veloce identikit della ghiandola pineale o epifisi.

  • Cos’è? L’epifisi, detta ghiandola pineale per via della sua forma “a pigna”, è una delle nostre ghiandole endocrine.
  • Dove abita? Si trova nel nostro cervello.
  • Che lavoro fa? La ghiandola pineale è una “lavoratrice notturna”: comincia a lavorare col buio e la sua funzione è produrre melatonina. Probabilmente hai già sentito parlare di questa sostanza che è un ormone regolatore del ciclo sonno-veglia.
  • Segni particolari: a volte, in concomitanza con i cambi stagionali, questa ghiandola può andare “in crisi” e provocare stanchezza, dolori e infiammazioni. Come mai?

Le cause della debolezza “stagionale” della ghiandola pineale

Il nostro organismo, inteso come unione di struttura, chimica ed emozioni, è un sistema complesso e delicato. I tipici cambiamenti stagionali spesso scombinano i suoi equilibri: il cambio di ore di luce, per esempio, così come il cambio di clima.

La ghiandola pineale, in particolare, ne risente. Di conseguenza, ci saranno cambiamenti nella produzione di melatonina (che, come abbiamo detto, regola il ritmo veglia-sonno) e così potremo iniziare a soffrire di sonno disturbato. Basta questo per azzerare le energie e scatenare tutta una serie di altri problemi a livello psico-fisico con fastidiosi sintomi.

BOX Non pensiamo mai abbastanza a quanto sia fondamentale il buon riposo notturno per il nostro benessere e a quanto dormire male possa influire sulla salute./BOX

Si può porre rimedio a questa situazione? Certo che sì.

Consigli per contrastare i disturbi da cambio di stagione

Innanzitutto, non preoccuparti! Questi disturbi sono piuttosto comuni e possono essere risolti seguendo pochi (ma importanti!) accorgimenti di cui parliamo in un altro articolo dedicato a come combattere il “mal di primavera”. Te li riportiamo anche nelle immagini qui sotto. In realtà, sono consigli validi per ogni cambio di stagione, non solo per quello tra inverno e primavera.

Metti un freno allo stress

stanchezza in primavera rimedi antistress

Mangia e idratati bene

disturbi di stagione alimentazione

Prendi alcune buone abitudini per favorire il riposo

primavera e disturbi del sonno

Prenota un controllo dal tuo chiropratico

disturbi da cambio di stagione rimedi chiropratici

Qui alla clinica Sanrocco utilizziamo delle tecniche che vanno ad agire proprio sulla ghiandola pineale per rimetterla in sesto e riportarla, così, a svolgere a pieno regime la sua funzione di produttrice di melatonina.

Naturalmente, non è detto che tutti i disturbi che sorgono in questi periodi siano causati dalla debolezza della ghiandola pineale. Per questo, prima di scegliere i trattamenti da utilizzare, facciamo visite approfondite per arrivare all’origine del problema. Se vuoi saperne di più o se vuoi prenotare una visita, contattaci. I nostri studi si trovano a Como e a Reggio Emilia.

Speak Your Mind

*