Chiropratica e pavimento pelvico: un aiuto importante


pavimento pelvico e chiropratica

Il pavimento pelvico è una fascia muscolare e nervosa che funziona come una sorta di “amaca” che mantiene gli organi interni inferiori – quelli situati nell’addome e nel bacino – al loro posto.

Nello stress della vita quotidiana tendiamo a contrarre questa fascia muscolare ogni volta che ci sentiamo impreparati o colti di sorpresa, per esempio quando un’automobile ci taglia la strada a un incrocio: ecco che sentiamo i muscoli contrarsi, con una sensazione di blocco che va dallo stomaco fino alla mandibola. È proprio dal pavimento pelvico che parte la spinta che contrae tutto il resto, senza rendercene conto.

Ovviamente usiamo questa fascia muscolare senza pensarci in molte altre occasioni, per esempio quando andiamo in bagno o durante un rapporto sessuale.

Per le donne, il pavimento pelvico svolge un ruolo fondamentale durante la gravidanza, in particolare nel momento del parto naturale.

Mantenere quest’area anatomica allenata e attiva può essere di grande aiuto per evitare o ridurre problemi in età più matura, come il prolasso o l’incontinenza, che sono dovuti proprio alla mancanza di tono ed elasticità del pavimento pelvico.

Come mantenere attivo il pavimento pelvico

Proprio per via dello stress che ci accompagna costantemente, tendiamo a mantenere i muscoli del pavimento pelvico sempre contratti. Questo non aiuta a salvaguardare la loro funzionalità, perché restano bloccati e ne perdiamo gradualmente consapevolezza e controllo.

La chiropratica può riuscire a sbloccare e a rilasciare questi muscoli, stimolandone la riattivazione. Mantenendo attivo il pavimento pelvico anche con esercizi mirati, possiamo riacquistarne il controllo, riuscendo ad avere padronanza anche della muscolatura circostante, evitando quindi quei problemi che altrimenti ne deriverebbero.

La chiropratica mirata al pavimento pelvico è perfettamente sicura anche in gravidanza, grazie al fatto di non dover somministrare alcun farmaco. I trattamenti possono accompagnare la donna a un parto naturale più sereno, riducendo considerevolmente la probabilità di dover ricorrere a un parto cesareo o con estrazione forzata.

A conferma di ciò, il recente studio guidato dalla dottoressa Heidi Haavik (Director of Research al New Zealand College of Chiropractic), intitolato Pelvic floor functional changes with spinal manipulation in pregnant and non-pregnant women: A pilot study, in pubblicazione nel 2016 sulla rivista Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics.

Cosa fa il chiropratico per la salute del pavimento pelvico

Il chiropratico studia e valuta le funzioni del pavimento pelvico del paziente e formula un piano d’azione sui cui basare il trattamento.

In linea generale, i punti fondamentali della terapia per il pavimento pelvico che il chiropratico segue sono i seguenti:

  • Riposizionamento e ripristino della corretta funzione della giunzione sacrale-iliaca e della sinfisi pubica. In tanti casi occorre intervenire anche su caviglie e anche.
  • Risincronizzazione della funzione di muscoli e legamenti, che spesso lavorano “fuori-tempo”.
  • Rilassamento della muscolatura contratta.
  • Rieducazione dei muscoli e delle fasce nervose affinché svolgano il loro lavoro naturale.
  • Trattamento della zona per far ritrovare tono alla muscolatura.

Inoltre, il chiropratico aiuta il paziente a prendere coscienza di questi muscoli e a capire come usarli nella maniera corretta.

Per questo istruisce il paziente su come mantenere una postura corretta (in piedi, seduto e sdraiato), che non vada a stressare continuamente il pavimento pelvico, e consiglia una serie di esercizi come kegel e pilates o altri esercizi quotidiani che si possono eseguire anche a casa per rinforzarli. Per esempio, alzarsi dalla sedia senza appoggiare le mani sulle ginocchia o su un’altra superficie, ma utilizzando solo i nostri muscoli, soprattutto quelli del pavimento pelvico e i quadricipiti.

Tutto questo può contribuire a ritrovare un benessere fisico profondo che va a mantenersi costante anche in età matura, aiutandoci a evitare problemi fisici che causerebbero ulteriore stress e malesseri anche emotivi.

Speak Your Mind

*