Chiropratica: numeri e dati da conoscere

Numeri e dati sulla chiropratica
Un amico ti ha consigliato di vedere un chiropratico ma prima di prenotare una visita vuoi saperne di più su questa disciplina. Oppure sei qui per pura e semplice curiosità. In ogni caso, qui troverai un bel po’ di informazioni sulla chiropratica. Non opinioni, ma numeri e dati ricavati da indagini e studi. Cominciamo.

Chiropratica: il livello di soddisfazione di chi l’ha provata

Iniziamo da alcuni dati provenienti dagli Stati Uniti. Come mai proprio da questa parte del mondo? Perché gli USA sono tra i Paesi in cui la chiropratica è maggiormente diffusa (i chiropratici, qui, costituiscono il terzo più folto gruppo di professionisti sanitari, dopo medici e dentisti); è naturale, quindi, che qui vengano svolte molte ricerche. Una delle più recenti è l’indagine Gallup-Palmer College of Chiropractic Annual Report: Americans’ Perceptions of Chiropractic.

La ricerca, condotta nel 2016, ci dice che, secondo le stime, nei 12 mesi precedenti si sono rivolti alla chiropratica oltre 35 milioni di americani adulti e che 3 su 4 hanno valutato il trattamento ricevuto come “molto efficace”.

Vale la pena sottolineare che l’esperienza del chiropratico si è rivelata soddisfacente non solo per i risultati ottenuti ma anche per altri aspetti. Quali? E in che misura? Delle persone che hanno visto un chiropratico nei 5 anni precedenti alla ricerca, 8 su 10 si sono dette soddisfatte:

  • del rapporto tra qualità delle cure e costi sostenuti;
  • del tempo che il chiropratico ha dedicato alla spiegazione delle varie opzioni di trattamento.

Inoltre, 8 persone su 10 ritengono che il chiropratico si preoccupi davvero di loro e raccomanderebbero ad amici e familiari le cure chiropratiche.

Parlando sempre di soddisfazione, vediamo una ricerca pubblicata nel 2017 sulla rivista “Spine” in cui sono stati riportati i risultati del National Health Interview Survey 2012 (un sondaggio sulla salute che viene elaborato negli USA).

Dall’indagine è emerso che tra gli adulti statunitensi che avevano utilizzato trattamenti chiropratici nei 12 mesi precedenti, la maggior parte ha riferito risultati positivi. E questo, bada bene, non solo rispetto allo specifico problema di salute per cui si è fatto ricorso alla chiropratica ma anche in relazione al benessere generale (fonte: The Prevalence, Patterns, and Predictors of Chiropractic Use Among US Adults: Results From the 2012 National Health Interview Survey).

Quest’ultimo aspetto ci sta particolarmente a cuore, perché un’informazione che ci interessa trasmetterti è che la chiropratica porta benefici a 360 gradi. La nostra visione e il nostro approccio sono infatti di tipo olistico; vuol dire che non ci concentriamo sul problema singolo, ma lo analizziamo in relazione all’intera “macchina”. L’essere umano è per noi un’unione di struttura, chimica e mente, i tre lati – interconnessi – del Triangolo della Salute. Ogni nostra azione, quindi, è rivolta a tenere in equilibrio questo triangolo e, dunque, il benessere generale.

Leggi anche:
Triangolo della Salute: il lato strutturale
Triangolo della Salute: il lato chimico
Triangolo della Salute: il lato emotivo

Approfondiamo adesso, attraverso altri dati, il rapporto tra la chiropratica e il mal di schiena, uno dei disturbi per cui siamo più spesso interpellati (anche se, ci teniamo a dirlo, la chiropratica non serve solo contro il mal di schiena).

L’efficacia della chiropratica contro il mal di schiena

Nel 2015 è stato pubblicato uno studio che ha comparato i metodi di manipolazione spinale e le cure mediche classiche per trattare il mal di schiena lombare. Dopo 4 settimane di trattamenti, sia le cure mediche che le manipolazioni (nella fattispecie manipolazioni utilizzate dai chiropratici) hanno ridotto il dolore del 30%, ma le cure mediche solo per il 56% dei pazienti, mentre le manipolazioni per il 94% dei pazienti.

Consumer Reports (organizzazione non-profit statunitense che conduce ricerche in tutti gli ambiti, a favore dei consumatori) ha steso un report sull’efficacia di alcuni tra i più diffusi trattamenti di salute alternativi intervistando oltre 45.000 persone. Per il mal di schiena, la chiropratica si è classificata al primo posto (superando anche i farmaci).

E ancora:

Ci sono molti altri numeri e dati di cui potremmo parlarti per fugare i tuoi dubbi sulla chiropratica, ma solo l’esperienza diretta può farti capire quanto questa disciplina possa aiutarti, in modo del tutto naturale, non solo a sconfiggere il dolore ma a sentirti bene, davvero bene.

Se desideri avere maggiori informazioni, puoi contattarci anche via telefono presso il nostro centro di Como (tel: 031 57 44 44) o di Reggio Emilia (tel: 0522 51 12 11). Ti aspettiamo!

Speak Your Mind

*